Area Economico - Finanziaria, Area Edilizia-Impiantistica, Area Lavoro, News

INCENTIVI ALLE PMI

La CNA di Bari  informa che l’Inail ha pubblicato un bando per il finanziamento di progetti per l’innovazione tecnologica mirati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (Bando Fipit)

Le imprese destinatarie sono le piccole e micro imprese, comprese anche quelle individuali, iscritte alla CCIAA,  operanti nei settori:

  • dell’agricoltura
  • dell’edilizia
  • dell’estrazione e della lavorazione dei materiali lapidei.

Finanziamenti a disposizione

Per il 2014 il bando Fipit mette a disposizione 30 milioni di euro ripartiti, tra i tre settori di attività:

  • 15.582.703 di euro per il finanziamento dei progetti del settore agricoltura,
  •   9.417.297 di euro per il finanziamento dei progetti del settore edilizia,
  •   5.000.000 di euro per il finanziamento dei progetti del settore estrazione e lavorazione dei materiali lapidei.

L’ammontare è inoltre ripartito, con importi già predefiniti, per singola regione.

Lo stanziamento ai fini del presente Bando, relativamente alla Regione Puglia, è pari a complessivi € 2.093.239 di cui:

  • € 1.110.400 per il finanziamento dei progetti -Settore Agricoltura;
  • €    654.675 per il finanziamento dei progetti-Settore Edilizia;
  • €    328.164 per il finanziamento dei progetti-Settore estrazione e lavorazione dei materiali lapidei.

Ammontare del contributo per singola impresa

Il contributo, in conto capitale, è erogato fino ad una misura massima corrispondente al 65 % dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, al netto dell’ Iva.

Il contributo massimo per ciascuna impresa, nel rispetto del regime “de minimis”, non può superare l’importo di 50.000,00 euro, mentre quello minimo ammissibile è pari a 1.000,00 euro.

Accesso ai finanziamenti e modalità di presentazione delle domande

La domanda si dovrà presentare esclusivamente in modalità telematica, utilizzando, previa registrazione, l’apposita procedura informatica presente sul portale INAIL.

La procedura sarà disponibile dal 3 novembre 2014 e fino alle ore 18.00 del 3 dicembre 2014, quindi le domande si potranno presentare a partire da questa data.

Avv. Michele Bracco

About Avv. Michele Bracco

Avvocato Michele Bracco - Nato a Bari nel 1976, conseguita la laurea in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari con una tesi in Medicina Legale e delle Assicurazioni sul tema dell’immigrazione, è iscritto all'Albo dell'Ordine degli Avvocati di Bari. Ha maturato esperienza, in ambito stragiudiziale e giudiziale, nelle varie aree del diritto civile ed in particolare nel diritto di famiglia, recupero crediti, contratti, responsabilità civile, diritto del consumo, infortunistica stradale, condominio, interdizione, amministrazione di sostegno, separazioni e divorzi. L'avv. Michele Bracco riceve presso il suo studio legale sito in Bari alla Via S. Lioce, 80 pal. G - Tel. 080 567.59.60 - Fax. 080 919.05.73 - Email: bracco@studiolegaledcb.com Sito web: www.studiolegaledcb.com -No information is provided by the author.

Lascia un commento